zoom

Via Nizza

Il pro­getto ha per 0biettivo la riqua­li­fi­ca­zione ed il nuovo assetto urbano di Via Nizza a Roma, esi­genza det­tata da un nuovo ruolo che la strada ha assunto all’interno del quar­tiere defi­nen­dosi , da un punto di vista distri­bu­tivo, asse di con­nes­sione tra p.zza Fiume e  viale  Regina Mar­ghe­rita.  La strada , nella sua parte ini­ziale e finale,  acco­glie  atti­vità  com­mer­ciali  e  dire­zio­nali,  luo­ghi di svago (cinema, bar etc.) non­chè atti­vità  cul­tu­rali  come  la  Gal­le­ria  Comu­nale  d’Arte  Con­tem­po­ra­nea.  Lo stu­dio pre­fi­gura la rico­striu­zione del “luogo urbano” che non si defi­ni­sca solo come “strada” di per­cor­renza ma ridi­se­gni , valo­riz­zan­doli, gli spazi che  di per­cor­renza attra­verso l’uso di una nuova illu­mi­na­zione, di nuovi trat­ta­menti delle super­fici pedo­nali e con ele­menti di arredo e di “decoro” omo­ge­nei. Agli estremi del per­corso, gli slar­ghi esi­stenti, ven­gono rior­ga­niz­zati con amplia­menti dei mar­cia­piedi e la col­lo­ca­zione di totem pub­bli­ci­tari men­tre nella parte alta di via Nizza , nella piaz­zetta  esi­stente, viene pre­vi­sta l’installazione di un alto “totem” quale sim­bolo infor­ma­tivo delle atti­vità com­mer­ciali e cul­tu­rali esi­stenti lungo il per­corso .  I nuovi pro­fili dei mar­cia­piedi agli incroci, gra­zie ad un restrin­gi­mento della car­reg­giata car­ra­bile, con­sen­tono un più effi­cace e sicuro attra­ver­sa­mento pedo­nale delle strade che incro­ciano via Nizza.

Pro­get­ta­zione: Luca Ber­retta  (con Luigi Caruso )
Com­mit­tente: COMUNE DI ROMA — Dip.VII
Dati dimen­sio­nali: sup. car­ra­bili mq. 5000

sup. pedo­nali mq. 2.500

Col­la­bo­ra­tori: Arch. Pier­carlo Dondona