zoom

Boccea, via Mazzoni

La costru­zione sorge a Roma, in via G.Mazzoni nel quar­tiere di Boc­cea. Il ter­reno ori­gi­na­ria­mente ospi­tava un capan­none arti­gia­nale ; il lotto uti­liz­zato è cir­con­dato su tre lati da edi­fici costruiti. Il pro­getto ha pre­vi­sto la rea­liz­za­zione di n.8 appar­ta­menti con n.8 box al piano semin­ter­rato. Suc­ces­si­va­mente, con una variante, è stato aggiunto un ulte­riore piano inter­rato per la ulte­riore rea­liz­za­zione di n.26 box.  L’edificio è  in cor­tina, ma il rive­sti­mento è stato mon­tato con gli ele­menti posti di piatto, “a mado­nella”, che con­fe­ri­scono all’involucro un’immagine forse più astratta pur man­te­nendo la fini­tura  tra­di­zio­nale della palaz­zina romana. Anche la coper­tura, curva, della costru­zione dà al pro­getto una sua “rico­no­sci­bi­lità” archi­tet­to­nica all’interno di una peri­fe­ria urbana costruita indif­fe­ren­te­mente e senza alcuna atten­zione al design della città. Il secondo mate­riale usato e molto pre­sente sulle fac­ciate è il ferro con il quale sono state rea­liz­zate tutte le rin­ghiere , i pas­sa­mani dei bal­la­toi e le divi­sioni delle parti comuni. Negli appar­ta­menti del piano terra sono stati rea­liz­zati dei pic­coli giar­dini interni da i quali è inol­tre pos­si­bile attra­verso delle sca­lette esterne rag­giun­gere il piano inter­rato. Al di sotto della coper­tura curva sono state rica­vate delle sof­fitte anche quest’ultime  acces­si­bili con scale esterne metal­li­che col­le­gate agli appar­ta­menti del primo piano.

Pro­get­ta­zione: Luca Ber­retta  (con Luigi Caruso )
Com­mit­tente: Soc.Colantoni s.r.l.
Dati dimen­sio­nali: cuba­tura            3.200 mc.
super­fi­cie lotto  1.380 mq.
Strut­ture: Soinci s.r.l.
Col­la­bo­ra­tori: Arch. Leti­zia Ran­ghi                                            Arch. Renzo Candidi